Documentazione PDF (ITA)

Split technology
 
Larghezza campo aghi
DSCD con 3 vie tecniche
 
Frontura anteriore ruotabile

Pressa punto programmabile

 

PV Basic incluso

La PK3P è l’ultima nata nella già ampia gamma di modelli PROTTI, e si contraddistingue per le doti di grande versalità.
Le nuove caratteristiche tecniche la rendono l’UNICA macchina sul mercato
mondiale a disporre contemporaneamente dei dispositivi necessari a produrre maglieria jacquard, tagliata, strutturata, calata ed intarsio. Il risultato di queste scelte porta a massimizzare sia la qualità che la produttività, rispetto ai prodotti della concorrenza che tendono a privilegiare alcuni tipi di produzione a discapito di altre. Alle caratteristiche vincenti delle serie precedenti, riconosciute ed apprezzate da clienti di tutto il mondo, quali il DSCD con le tre vie tecniche, la Split Technology, la larghezza del campo aghi, il Pressa punto a programmazione indipendente, l’inversione sull’ago, la PK3P aggiunge la nuova interfaccia utente, l’alimentazione diretta del filo ed il movimento dei guidafili indipendente dal carro.
Vanno inoltre sottolineate la predisposizione di collegamento in rete ethernet della macchina e la possibilità di collegare una telecamera per visionare zone interne della macchina, quest’ultimo dispositivo è opzionale.
Per quanto riguarda la programmazione con la macchina viene fornito in dotazione il software PV Basic; considerate però l’estrema versatilità delle produzioni eseguibili è fortemente consigliato anche l’acquisto del software automatico IKS.
 

Interfaccia utente LCD

È composta da un pannello con schermo a colori (LCD TFT 12.1); la sua finalità è aumentare la semplicità dell’approccio alla macchina da parte dell’utilizzatore. I vantaggi derivanti sono molteplici:
•ergonomia (posizionamento variabile orientabilità) leggibilità (grafica colorata ed i caratteri grandi facilitano la lettura dei dati anche a distanza)
•semplicità/intuitività (“user friendly” gestione di menù variabili e comandi immediati tramite i tasti posti a fianco dello schermo)

 

Alimentazione diretta del filo

È stata ottenuta eliminando il ponte connessione carri con riduzione del peso e delle relative inerzie. Questa soluzione oltre ai suddetti vantaggi meccanici consente l’entrata del filo in modo naturale aumentando la qualità della tessitura, eliminando passaggi ed i relativi attriti, riducendo le rotture del filo ed aumentando di conseguenza la velocità del carro, abbreviando i tempi di messa in produzione.

 

Guidafili indipendenti dal carro

Consente notevoli vantaggi:
• eliminazione di tutte le corse a vuoto per il posizionamento dei
guidafili, che avviene in automatico
• riduzione dei tempi per uscita, entrata e pinzatura dei guidafili
• controllo della posizione dei guidafili (non potranno più essere
lasciati per errore in una posizione pericolosa)
• ottimizzazione della lavorazione delle cimosse evitando i salti di filo
• possibilità di modificare dinamicamente lo sfasamento tra caduta e guidafilo (la tradizionale apertura della scatola guidafilo)
• esecuzione di lavorazioni ad intarsio fino a 24 guidafili con un
posizionamento degli stessi sull’ago, controllato elettronicamente da motori ed eliminazione dei costosi guidafili basculanti a frenata meccanica, permettendo una tessitura di alta qualità fino alla finezza 18. Inoltre nelle lavorazioni ad intarsio questo tipo di sistema riduce di oltre il 50% i tempi di produzione, rispetto ad una macchina a guidafili basculanti mossi dal carro.
• identificazione dei guidafili come vanisè, tramatori, intarsio o
normali specificandolo semplicemente nel programma maglia